Il diavolo probabilmente

Angosce esistenziali di uno studente parigino, Charles, che non trova ragione di vivere né in Dio né nella politica, né nell’amore né nel sesso. Finirà col pagare un drogato per farsi uccidere in un cimitero. Il film di Bresson, costruito come un unico flashback che parte dall’annuncion della morte di Charles, a tratti è agghiacciante e nel suo pessimismo non risparmia nessuno. Orso d’Argento a Berlino.