Vanina Vanini

La principessa romana Vanina Vanini (Milo) si innamora del carbonaro Pietro Missirilli, e per tenerlo a sé denuncia i suoi compagni. Quando Pietro lo scopre si fa arrestare per non essere considerato una spia e viene giustiziato, non lasciando altra scelta alla donna che ritirarsi in convento. Tratto da Cronache italiane di Stendhal, il film denuncia il potere della Chiesa sulla società e prelude alla fase televisiva e didattica di Rossellini. Ha un limite nel non risolvere l’ambiguità fra stile documentaristico, accuratezza storica e cinema spettacolare. Sceneggiatura di Franco Solinas, Diego Fabbri, Antonello Trombadori e Jean Gruault.