Misery non deve morire

Uno scrittore, precipitato da una scarpata a bordo della sua auto, viene salvato da morte certa da un’infermiera. La donna, che si dichiara una sua grande fan e lo ospita nella sua villetta isolata tra le montagne, si rivela poi essere una psicopatica. Dopo
Stand By Me
(tratto da
The Body
), Rob Reiner porta sul grande schermo un altro racconto di Stephen King e fa nuovamente centro realizzando un thriller che inchioda alla poltrona lo spettatore. Merito della sua riuscita si deve anche alla straordinaria Kathy Bates, fino ad allora sconosciuta ai più, che vinse l’Oscar 1990 come migliore attrice protagonista.
(andrea tagliacozzo)

Beverly Hills Cop II – Un piedipiatti a Beverly Hills II

Seguito di
Beverly Hills Cop – Un piedipiatti a Beverly Hills
. Axel Foley, spericolato poliziotto di Detroit, apprende che l’amico californiano Billy Rosewood è stato ferito in agguato da un misteriosa donna vestita di nero, Foley si precipita a Beverly Hills per indagare alla sua maniera. Un sequel stanco e inutile che ricalca senza fantasia i motivi che avevano decretato il successo del primo episodio. Eddie Murphy, autore anche del debole soggetto, è in discreta forma, ma la mano pesante del regista Tony Scott affossa definitivamente un film completamente privo di energia.
(andrea tagliacozzo)

Déjà vu- Corsa contro il tempo

New Orleans. Un attentato terroristico fa esplodere un traghetto di marines con i loro familiari e amici in festa per il martedì grasso. I morti sono 543, una tragedia all’indomani di un’altra altrettanto spietata che ha colpito le coste della città. A occuparsi del caso è Doug Carlin, agente dell’agenzia federale ATF, parallelamente a un’altra inchiesta su cui sta lavorando, riguardante la misteriosa morte di una donna, avvenuta mezz’ora prima dell’esplosione. Grazie a una sorta di deja-vù intravede una connessione tra il sequestro della ragazza e l’esplosione: il dinamitardo e l’assassino sono la stessa persona. Con l’aiuto di un corpo speciale dell’FBI specializzato in studi di alta tecnologia inizia una corsa contro il tempo. L’FBI ha progettato una porta spazio-temporale che permette di rivedere il passato in tempo reale. Il dilemma riguarda allora il modus operandi delle indagini: è possibile penetrare nel passato e modificarlo come se il presente non fosse mai esistito?

Top Gun

Top Gun

mame cinema TOP GUN - STASERA IN TV IL CULT D'AZIONE scena
Una scena del film

Diretto da Tony Scott, Top Gun (1986) ha come protagonista il tenente e pilota Pete “Maverick” Mitchell (Tom Cruise). Insieme al sottotenente Nick “Goose” Bradshaw (Anthony Edwards), sta pattugliando l’Oceano Indiano su un F-14 della Marina degli Stati Uniti quando intercetta una coppia di MiG-28 sovietici. Con un altro F-14, Maverick e Goose affrontano subito gli aerei sovietici e diventano così l’equipaggio di punta della Marina, al punto da frequentare la prestigiosa scuola Top Gun.

Ha così inizio il nuovo percorso professionale dei due piloti. Maverick incontra anche l’affascinante Charlotte “Charlie” Blackwood (Kelly McGillis), un’astrofisica che fa parte del programma di addestramento della scuola. Quali altre vicende, dunque, coinvolgeranno il tenente Mitchell? Che ne sarà della sua carriera nella Marina? Quali preziose lezioni imparerà nell’ambita scuola?

Curiosità

  • La produzione del film inizia quando i produttori Don Simpson e Jerry Bruckheimer decidono di fare un film traendo spunto da un articolo apparso a maggio del 1983 sulla rivista California Magazine. Il pezzo è infatti dedicato all’addestramento dei piloti da caccia Top Gun che avviene alla Miramar Naval Air Station di San Diego. Il Dipartimento della Difesa statunitense decide di sponsorizzare e finanziare il film.
  • I produttori si sono messi in contatto con Pete Pettigrew, un vero istruttore della scuola, il quale si dimostra disposto ad aiutare i produttori, a condizione che essi siano intenzionati a ritrarre in maniera fedele la vera scuola per piloti della marina.
  • Il personaggio di Charlie è basato su Christine Fox, un’analista civile del Pentagono.
  • La colonna sonora, prodotta dalla Columbia Records nel 1986, viene ricordata come una delle più belle colonne sonore di tutti i tempi, capace di stazionare per diverse settimane alla prima posizione della Billboard. Infatti, il brano Take My Breath Away ha vinto il premio Oscar e il Golden Globe come Miglior canzone.
  • Il film segna la definitiva consacrazione di Tom Cruise come star di Hollywood e attore di fama internazionale.
  • La pellicola è stata un clamoroso successo al botteghino: ha incassato un totale di 353.816.701$.

Revenge

L’americano Jay Cochran, recatosi in Messico per ritrovare un amico di vecchia data, il boss Tibey Mendez, s’innamora, ricambiato, della giovane moglie di questi, Miryea. La vendetta del messicano sarà spietata. Il film, contrariamente alle previsioni – la presenza del divo Kevin Costner e del regista di
Top Gun
lasciavano sperare in un grande successo – si rivelò molto fiacco al botteghino. Il carisma degli attori non basta per risollevare le sorti di un film nato con il piede sbagliato.
(andrea tagliacozzo)

Nemico pubblico (1998)

Nemico pubblico

mame cinema NEMICO PUBBLICO - IL FILM DEL 1998 STASERA IN TV will smith
Will Smith in una scena del film

Enemy of the State – Nemico pubblico è ambientato negli ultimi anni ’90. Il Congresso degli Stati Uniti cerca di far approvare una nuova legge, la quale possa espandere il potere delle Agenzie di Intelligence. Ma molti politici sono contrari a questa iniziativa. Comincia quindi una lotta tra chi vuole dominare il popolo americano e chi vuole tutelare la sua privacy. Chi avrà la meglio? Gli Americani manterranno la propria libertà individuale senza essere spiati costantemente?

Curiosità

  • Il film è del 1998, diretto da Tony Scott.
  • La scelta di Gene Hackman come membro del cast è un riferimento a La conversazione, film del 1974 diretto da Francis Ford Coppola. Infatti, in quest’ultima pellicola Hackman recita come protagonista.
  • Inoltre, la sequenza in cui Robert (Will Smith) incontra Rachel (Lisa Bonet) in piazza è stata costruita riprendendo la scena iniziale di La conversazione.
  • Il “rifugio” di Edward Lyle (Hackman), in più, è identico al luogo in cui lavora il protagonista del film di Coppola.
  • Un’altra citazione a La conversazione è l’impermeabile trasparente indossato da uno degli agenti NASA.
  • Mel Gibson e Tom Cruise furono presi in considerazione per il ruolo del protagonista, ma poi questo fu assegnato a Will Smith.
  • Anche George Clooney avrebbe dovuto far parte del cast.
  • Per il ruolo di Edward Lyle, invece, si pensò inizialmente a Sean Connery.
  • Nel corso del film il protagonista usa spesso una console TurboExpress della NEC: un caso, quindi, di product placement.
  • Il titolo dell’album Empire of the state dei Blink 182, uscito nel 1999, è una parodia del titolo originale del film.

Giorni di tuono

Cole Trickle, spericolato pilota di macchine da corsa, collauda con successo un nuovo potentissimo bolide. Durante una gara, l’auto di Cole e quella del suo avversario Rowdy Burnes rimangono coinvolte in un pauroso incidente. Il primo, grazie all’aiuto della dottoressa Claire Lewicki, riesce gradualamente a riprendersi, mentre il secondo è costretto ad abbandonare l’attività. Una sorta di Top Gun su quattro ruote (il regista e il protagonista sono gli stessi) che, come il precedente, non brilla certo per intelligenza e fantasia. Le sequenze delle corse sono spettacolari, ma da sole non bastano. (andrea tagliacozzo)