Ovunque tu sia

Alla vigilia della seconda guerra mondiale, la bellissima uruguaiana Nina si trasferisce a Varsavia insieme al marito Julian, giovane uomo d’affari tedesco. Allo scoppio del conflitto, l’uomo è richiamato in patria e i due sono costretti a separarsi. Professionale, pulita ma senza guizzi la regia di Krzysztof Zanussi.
(andrea tagliacozzo)

Il quarto uomo

Gerard, scrittore omosessuale, accetta la corte della misteriosa e affascinante Christine per conoscere il giovane amante di questa. L’uomo riesce nel suo scopo, ma scopre intanto che i tre precedenti mariti della donna sono morti in altrettanti tragici incidenti. Un insolito thriller, suggestivo e visionario. Lo stile irriverente ed energico di Paul Verhoeven, più tardi in luce nei suoi lavori americani come Robocop, Atto di forza e Basic Instinct, è già maturo. (andrea tagliacozzo)