La caduta degli dei (GötterdÌmmerung)

Opera drammatica e severa che racconta la parabola di una famiglia di industriali tedeschi durante gli anni Trenta: il loro declino si allaccia all’ascesa di Hitler. Violento, enfatico e controverso, ma innegabilmente illuminante. Una nomination all’Oscar per la sceneggaitura.

Anonimo veneziano

Esordio alla regia dell’attore Enrico Maria Salerno premiato con un enorme (addirittura esagerato) successo di pubblico. A Venezia, un suonatore d’oboe sa di essere affetto da un male incurabile e chiede alla moglie, da cui da tempo è diviso e che vive in un’altra città, un ultimo incontro. La donna dapprima diffida del marito, poi acconsente. Insopportabilmente melenso, il film è una sorta di versione nostrana di
Love Story
realizzata quasi in contemporanea con la fortunata pellicola di Arthur Hiller. Famosissimo il tema settecentesco di Benedetto Marcello.
(andrea tagliacozzo)