Senza destino

A quattordici anni, Gyuri Koves ritorna nella sua Budapest. Ha ancora addosso la divisa del campo di concentramento dove ha passsato gli ultimi mesi. Provato da questa terribile esperienza, il ragazzo dovrà subire anche l’ostilità e l’indifferenza della gente. Tratto dal romanzo (Essere senza destino) di Imre Kertész vincitore del premio Nobel per la Letteratura nel 2002.