S

Salvador

Dramma discontinuo ma avvincente basato sulle reali esperienze del giornalista Richard Boyle nel Salvador dilaniato dai conflitti nel 1980-81. Propaganda efficace, spesso altamente drammatica; ci mette un po’ a coinvolgere visto che i protagonisti Woods e Belushi sono incredibilmente spregevoli. La prova dinamica di Woods rimedia non poco; la scena della sua prima visita al confessionale dopo 32 anni è memorabile. Sceneggiatura dello stesso Boyle e del regista Stone.

Scroll Up