Jesus Christ Superstar

Tratto dalla rock opera di Tim Rice e Andrew Lloyd Webber, che ripropone in chiave hippie alcuni episodi evangelici, dall’ingresso di Gesù Cristo in Gerusalemme, alla Crocefissione. Confezionato con indubbio mestiere, anche se ormai appare irrimediabilmente datato. All’epoca, forse non a torto, lasciarono comunque perplesse alcune scelte di casting (come il Giuda nero interpretato da Carl Anderson). È il secondo musical del regista Norman Jewison, che nel 1969 aveva diretto, con successo, una ispirata trasposizione cinematografica de
Il violinista sul tetto
. La canzone
I Don’t Know How To Love Him
è ormai un classico.
(andrea tagliacozzo)