S

Specchio della memoria, Lo

Un medico legale accusato dell’omicidio della moglie vuole arrivare a tutti i costi a fondo della verità. Quando incontra una scienziata (Fiorentino) che ha scoperto il modo per trasferire la memoria da una mente a un’altra tramite iniezione, decide di sperimentare la scoperta su se stesso con la speranza di rivelare come e perché sua moglie è stata uccisa. Buone le premesse (un po’ sulla falsa riga dei film di fantascienza anni Cinquanta) che però vengono dissolte da una trama cervellotica e da una sceneggiatura assurda. Una delusione dal regista Dahl. Tollerabile è l’aggettivo che meglio si adatta.

Scroll Up