I

Il postino suona sempre due volte

Quarta trasposizione cinematografica del celebre romanzo di James M. Cain (compresa
Ossessione
, la versione non ufficiale realizzata nel 1942 da Visconti, e il francese
Le Dernier tournant
). Negli anni Trenta, in California, un vagabondo, ospitato dal proprietario di un motel, diventa l’amante dell’avvenente moglie dell’uomo. Assieme al nuovo arrivato, la donna progetta l’assassinio del marito. Del film, abbastanza discusso e privo del fascino glamour della versione del 1946 diretta da Tay Garnett, rimangono soprattutto le vibranti interpretazioni dei due protagonisti e le ben note scene di sesso. Sceneggiatura di David Mamet.
(andrea tagliacozzo)

Scroll Up