Voleurs, Les

Qualcosa di diverso da Téchiné (che già lavorò con queste due star in Ma saison preferée — La mia stagione preferita): un poliziesco, corretto coi soliti sviluppi emotivi e sessuali tipici dell’autore. Qui, mentre un ragazzo ricompone i pezzi della morte del padre, lo spettatore incontra lo zio emarginato, un poliziotto (Auteuil), una professoressa enigmatica (Deneuve), e la giovane donna che li mette uno contro l’altro (CÂte). Più un esercizio di recitazione che un dramma convincente.