Il capitalista

Ormai giunto alla terza età, un ricco uomo d’affari vorrebbe lasciare il suo ingente patrimonio ai discendenti di una sua vecchia fiamma. Per metterli alla prova, l’uomo si fa assumere sotto falso nome nel loro negozio. Commedia scacciapensieri senza troppe pretese interpretata da un ottimo cast. Una curiosità per gli appassionati: tra gli interpreti, in una piccola parte, c’è anche James Dean, quasi all’esordio (aveva fatto qualche comparsata in alcune produzioni di poco conto).
(andrea tagliacozzo)

Francis all’accademia

Dopo aver sventato, grazie all’aiuto del mulo parlante Francis, un attentato ai danni di uno stabilimento atomico, Peter ottiene di essere ammesso all’Accademia di West Point. I risultati iniziali, però, sono disastrosi. Il film, terzo della serie
Francis il mulo parlante
, non si discosta molto dai precedenti: un onesto intrattenimento, senza troppe pretese d’originalità. Una curiosità: nel ruolo di uno dei cadetti appare un giovanissimo Leonard Nimoy, futuro Mr. Spock della serie
Star Trek
.
(andrea tagliacozzo)

Le avventure di Mister Cory

Un ragazzo, nato nei bassifondi di Chicago, è deciso a tentare con ogni mezzo la scalata sociale, prima corteggiando due ricche sorelle, poi diventando un professionista del gioco d’azzardo. Un insolita e decisamente riuscita incursione nel genere drammatico del re della commedia Blake Edwards, assecondato da un eccellente Tony Curtis nei panni del protagonista. Nel ’62, il regista ripeterà un analogo esperimento nello splendido
I giorni del vino e delle rose.
(andrea tagliacozzo)