Il romanzo di Mildred

Mildred abbandona il marito e si trova un lavoro per assicurare un futuro sereno all’unica figlia che l’è rimasta, Veda. Ma quest’ultima, cresciuta nell’agiatezza, si avvia molto presto sulla cattiva strada. Da un romanzo di James M. Cain, una delle migliori interpretazioni della Crawford, che riuscì meritatamente ad aggiudicarsi l’Oscar (per la cronaca, l’attrice, debilitata da una forte influenza, non ritirò la statuetta di persona). Grande anche la regia di Michael Curtiz e l’interpretazione della Blyth nel ruolo di Veda.
(andrea tagliacozzo)

L’intraprendente signor Dick

Ad una conferenza, una diciassettenne (Shirley Temple) s’innamora di un aitante pittore (Grant). Ma l’artista, scapolo impenitente, sembra più interessato alla sorella maggiore, severa ma attraente giudice in gonnella (Myrna Loy). Scatenata commedia interpretata da un Cary Grant all’apice della sua forma. Gara di bravura tra l’attore e l’altrettanto straordinaria Myrna Loy. La brillante sceneggiatura di Sidney Sheldon vinse l’Oscar 1947. Grant e la Loy tornarono a far coppia un anno più tardi in
La casa dei nostri sogni
.
(andrea tagliacozzo)