Detective con i tacchi a spillo

V.I. Warshawsky, meglio nota come Vic, è un’avvenente investigatrice privata di Chicago. La donna incontra un ex giocatore di hockey, Boom Boom, che le affida momentaneamente la custodia della figlia. Poche ore dopo, l’uomo muore in strane circostanze. Vic, per niente convinta che Boom Boom sia stato vittima di un incidente, decide di indagare. L’idea poteva essere interessante – la splendida Turner sulla scia degli investigatori privati macho dei vecchi film hollywoodiani – ma la sceneggiatura è terribilmente piatta, priva di guizzi realmente originali.
(andrea tagliacozzo)