Sweet Charity – Una ragazza che voleva essere amata

Charity, entreneuse di un locale di New York, è alla ricerca disperata del vero amore. Una sera, dopo essere stata abbandonata dal fidanzato, la ragazza s’imbatte in un famoso attore italiano. Esordio alla regia del coreografo Bob Fosse, tratto dalla commedia musicale di Neil Simon, che a sua volta si era ispirato a
Le notti di Cabiria
di Federico Fellini. Qualche buon numero musicale, con una Shirley MacLaine in grande spolvero, anche se il risultato non è dei migliori. Fosse si dimostrerà un regista molto più capace e originale con i successivi
Cabaret, Lenny, All That Jazz
e
Star 80.
(andrea tagliacozzo)