Free Willy – Un amico da salvare

Un riottoso dodicenne che deve rimuovere la vernice dalle pareti di un acquario diventa amico di un’orca e aiuta ad addestrarla, ma il cetaceo finirà sfruttato dal viscido proprietario. Molto pubblicizzato, il film ottenne il suo successo ed è perfetto per i bambini; decisamente bravo il giovane Richter. Michael Jackson canta Will You Be There sui titoli di coda. Seguito da due film e da una serie tv a cartoni animati. Panavision.

Harley Davidson & Marlboro Man

Tom, proprietario di un locale, si trova in difficoltà economiche. Gli amici Harley e Marlboro si propongono di aiutarlo organizzando, assieme ad altri complici, una rapina ai danni del furgone della Great Trust Bank. Il colpo riesce, ma i due, che hanno inconsapevolmente rubato un carico di droga, si ritrovano alle calcagna alcuni spietati killer. Buone le sequenze d’azione, ma tutto il resto è quasi da dimenticare. Il regista Simon Wincer aveva dato miglior prova di sé nel precedente Carabina Quigley . (andrea tagliacozzo)

D.A.R.Y.L.

Daryl è un ragazzino dalle sembianze umane, ma dal cervello completamente computerizzato che gli fornisce straordinarie capacità. L’esercito l’ha creato in laboratorio per scopi militari, poi decide di distruggerlo. Ma il ragazzo riesce a fuggire. Solido prodotto d’intrattenimento, spettacolare, intelligente e ben costruito. (andrea tagliacozzo)

Carabina Quigley

Nel 1860, Matthew Quigley, tiratore celebre in tutto il West, si reca in Australia per mettere il proprio fucile al servizio di un ricco proprietario terriero, Elliot Marston. Quando si accorge che il suo nuovo datore di lavoro è in realtà un farabutto arrogante e prepotente, l’americano si rifiuta di collaborare alle sue losche imprese. Un bel western dall’ambientazione atipica (le praterie statunitensi vengono sostituite dalle desolate lande australiane, gli indiani dagli aborigeni). Convincenti i due protagonisti: Tom Selleck nel ruolo dell’eroe e Laura San Giacomo nei sofferti panni di «Crazy» Coran. (andrea tagliacozzo)