Guida per riconoscere i tuoi santi

Dito Montiel è uno scrittore nato nel Queens, New York. Da molti anni vive a Los Angeles, un luogo lontano dalla sua famiglia, dagli amici d’infanzia e dal quartiere in cui è cresciuto. Una sera arriva la telefonata della madre che lo avverte della grave malattia che ha colpito il padre. Dito decide di tornare nel Queens e nel corso del viaggio ricorda la sua difficile giovinezza, riportando alla mente i motivi per cui se ne andò.

La recensione

Acclamato al Sundance Film Festival grazie al premio della giuria assegnato all’intero cast e al regista,
Guida per riconoscere i tuoi santi
è un racconto vero (tratto da un racconto autobiografico di D

Transformers – La vendetta del caduto

Sam Witwicky (Shia LaBeouf) si schiera nuovamente al fianco degli Autobot contro i loro nemici giurati, i Decepticon. La battaglia sembrava finita al termine del primo episodio ma Starscream, ritornato a Cybertron per prendere il comando dei Decepticon, decide di tornare sulla Terra per stabilire quale sarà il destino dell’universo.

Se nel prototipo Transformers fantascienza e commedia si mescolavano e la mano del produttore Spielberg era più facilmente avvertibile, la nuova puntata è priva dell’ironia necessaria a superare la sospensione dell’incredulità. E nella lunga battaglia finale che si estende all’intero globo domina anche un compiacimento iconosclasta che rasenta il luddismo culturale. Il regista, che in omaggio alla logica dei sequel blockbuster raddoppoia la dose di ogni ingrediente, sembra qui interessato solo all’azione, da spalmare sulla più eccessiva durata possibile, ma gli scontri tra robot sono più stordenti e più confusi, e l’occhio collassa.

Holes – Buchi nel deserto

Il giovane rampollo di una famiglia eccentrica viene spedito nel deserto, in un inconsueto campo di detenzione dove si ritiene che scavare buche formi il carattere. Man mano che fa la conoscenza di altri sbandati (ragazzi, ma anche membri dello staff), i frammenti della sua vita cominciano a combaciare acquistando un senso compiuto. L’adattamento del celebre e premiatissimo romanzo di Louis Sachar, firmato dal suo stesso autore, può piacere a un pubblico infantile, ma gli adulti faticheranno a reggere per quasi due ore questa storia artificiosa e frammentaria. Super 35.

Eagle Eye

A Chicago, un 23enne fannullone di nome Jerry Shaw (Shia LaBeouf), che lavora nel negozio Copy Cabana, viene improvvisamente richiamato a casa: il suo gemello Ethan, un addetto alla pubbliche relazioni dellʹaeronautica militare e motivo di grande orgoglio per la sua famiglia, è rimasto ucciso in un incidente dʹauto. Allo stesso tempo, Rachel Holloman (Michelle Monaghan), una madre single, manda suo figlio di 8 anni a Washington, D.C., per esibirsi con la banda della sua scuola al Kennedy Center. Durante una serata fuori con le amiche, riceve un’inquietante telefonata: una strana donna di nome Rachel lʹha contattata al cellulare dicendole di seguire alla lettera le sue istruzioni senza farne parola con nessuno altrimenti Sam – che improvvisamente appare su una serie di schermi televisivi dallʹaltro lato della strada – verrà ucciso.

I due sono costretti ad unire sforzi e risorse per capire cosa stia succedendo. Lottando per le loro vite, si trasformano in pedine di un nemico senza volto che ha un potere illimitato e riesce a controllare tutto ciò che fanno.

Disturbia

Kale è un ragazzo aggressivo ed esuberante afflitto dal senso di colpa per la morte del padre in un incidente.
Quando colpisce un insegnante per rispondere ad una sua provocazione è condannato a tre mesi di arresti domiciliari.
Per passare il tempo si mette a spiare i vicini dalla sua camera fino a scoprire che uno di loro potrebbe essere un assassino.

Indiana Jones e il Regno del Teschio di Cristallo

1957. Piena guerra fredda: Indiana (Harrison Ford) e Mac (Ray Winstone) sono da poco scampati ad un agguato sovietico nel deserto del Southwest e stanno facendo ritorno al Marshall College. Qui si imbattono nel giovane Mutt (Shia LaBeouf) che convince Indiana a una pericolosa spedizione in Perù per il ritrovamento del mitico Teschio di Cristallo di Akator. Non saranno soli: alle loro spalle avranno anche i russi guidati dall’agente Irina Spalko (Cate Blanchett), intenzionati a mettere le mani sull’antico teschio al fine di dominare il mondo.