Ivan il terribile

Spettacolo cinematografico della più alta levatura: la cronaca, dettagliata e incredibilmente prodiga, della vita dello zar Ivan IV dall’incoronazione alla sconfitta e alla reintegrazione, che plasma l’immagine affascinante dell’uomo e del suo paese. Il tutto esaltato dalla colonna sonora originale di Prokofiev. Faticoso, ma ne vale la pena. La storia continua in Ivan il Terribile — La congiura dei Boiardi.

Ottobre – I dieci giorni che sconvolsero il mondo

Questa splendida ricostruzione della Rivoluzione russa contiene alcuni degli esempi più sbalorditivi dell’uso del montaggio di Ejzenìtejn, anche se le sequenze più impressionanti — ad esempio il magistrale massacro presso i ponti di San Pietroburgo — sono tutte nella prima metà. Basato su I dieci giorni che sconvolsero il mondo di John Reed (titolo alternativo del film).

Ivan il Terribile – La congiura dei Boiardi

Continuazione della saga dello zar Ivan IV, in cui sfida i boiardi in una lotta per il potere. Film imponente, è solo un ombra del predecessore. Bandito da Stalin a causa della controversa raffigurazione che viene data della polizia segreta di Ivan, è uscito solo nel 1958. Il regista aveva in programma di girare anche una terza parte che naturalmente non vide mai la luce. Originariamente, la sequenza del banchetto era a colori.

La corazzata Potëmkin

Pietra miliare del cinema, incentrata sulla rivoluzione russa del 1905: a differenza di molti esemplari di diverse categorie della storia della settima arte, questa pellicola ha il potere di coinvolgere qualsiasi tipo di pubblico. Quella della scalinata di Odessa è probabilmente la scena più famosa di tutti i tempi.