Il senso di Smilla per la neve

Deludente adattamento del romanzo di Peter Hoeg, con la Ormond nella parte di una donna estraniata, disperata per la morte di un ragazzo inuit suo vicino e ossessionata dalla ricerca dei dettagli del suo possibile omicidio. Un po’ saga sulla ricerca dell’anima, un po’ vicenda d’azione, un po’ storia d’amore, un po’ thriller medico… ma tutto rimane slegato. Senz’altro un grande ruolo femminile, ma confuso nella sua esecuzione. 

Local Hero

Un vecchio petroliere texano intende costruire una raffineria su uno sperduto lembo di costa della Scozia. Spedisce quindi sul posto un suo giovane dipendente di origini scozzesi per occuparsi delle trattative per l’acquisto dei terreni. Questi finisce per rimanere affascinato dalle atmosfere del luogo e dimenticare lo scopo per il quale era arrivato. Una suggestiva commedia dai toni quasi favolistici, ben interpretata dall’intero cast. Le musiche sono composte dal leader dei Dire Straits Mark Knopfler.
(andrea tagliacozzo)