Gli innocenti dalle mani sporche

A Saint-Tropez, Julie, annoiata moglie del ricco Louis Wormser, diventa l’amante di Jeff, un modesto scrittore. Assieme a quest’ultimo, la donna progetta l’assassinio del marito. Quando, dopo l’improvvisa sparizione del facoltoso consorte, Julie sta per essere incriminata di uxoricidio, Louis ricompare vivo e vegeto. Uno dei film meno apprezzati di Chabrol, molto intricato nei suoi continui colpi di scena e a volte eccessivamente confuso. Il regista riesce comunque a creare un’atmosfera insolita e suggestiva, anche grazie a un uso eccellente della macchina da presa.
(andrea tagliacozzo)

Don Camillo e i giovani d’oggi

Il giovane e irrequieto figlio di Peppone procura un notevole dispiacere al genitore causando dissapori in seno al partito. Anche Don Camillo, che deve badare a una una nipote ribelle e contestatrice, ha i suoi problemi. Lionel Stander e Gastone Moschin ce la mettono tutta per sostituire degnamente Gino Cervi e Fernandel. Purtroppo i risultati sono piuttosto deludenti e la mancanza dei due grandi attori si fa spesso sentire. (andrea tagliacozzo)