House of the Dead

Horror di basso profilo, basato su una serie di videogame, che segue i sin troppo prevedibili destini di alcuni giovani decerebrati attirati su un’isola abitata da zombi. Girato con trascuratezza e inetto al limite della demenza. Il personaggio di Prochnow si chiama “Capitano Kirk”: che trovata intelligente!