Pianura rossa

Un ufficiale, pilota dell’aviazione, il giorno stesso delle nozze perde la moglie in un bombardamento del nemico. Ancora scosso dal tragico evento, il pilota viene inviato in Birmania dove, in condizioni impervie, si batte valorosamente contro i giapponesi. Da un romanzo di H.E. Bates, abilmente adattato per il cinema da Eric Ambler, un melodramma bellico non convenzionale, ricco di spunti e suggestioni visive, in cui un Gregory Peck insolitamente efficace disegna con abilità la complessa psicologia del protagonista.
(andrea tagliacozzo)

Un alibi troppo perfetto

Un simpatico ladruncolo, spacciandosi per pastore protestante, convince tre detenuti, in procinto di lasciare il carcere, a tentare un grosso colpo ai danni di un principe indiano. Se ritorneranno tempestivamente in prigione, i tre avranno un alibi praticamente inattaccabile. Divertente commedia, ben delineata nell’intreccio e servita da un ottimo cast. Strepitoso, come al solito, il grande Peter Sellers.
(andrea tagliacozzo)

Da un paese lontano

La storia di Papa Wojtyla e della Polonia, dalla fine della prima guerra mondiale alla proclamazione a sommo pontefice. Ma non è una vera e propria biografia: il futuro Giovanni Paolo II è solo sullo sfondo, citato dai veri protagonisti del film, i suoi amici e compagni dei tempi della scuola. Buoni gli interpreti, corretta la regia, ma i momenti interessanti o di vero cinema latitano. (andrea tagliacozzo)