Come l’acqua per il cioccolato

Film singolare e sensuale (dal romanzo di Laura Esquivel, allora moglie del regista), ambientato nella prima parte del XX secolo: la vita di una giovane donna è determinata dalla madre rigida e severa e, soprattutto, dal potere travolgente della cucina. Una fiaba sontuosa e non priva di humour, con un buon cast e un’interpretazione straordinaria della protagonista Cavazos: mordace, talvolta mistica e piacevolmente imprevedibile. La durata originale era di 144 minuti.