Notorious

Negli Stati Uniti, un tedesco, sposato a un’americana, viene arrestato per spionaggio a favore dei nazisti e muore suicida in carcere. La figlia accetta di entrare nel controspionaggio americano per introdursi, a Rio De Janeiro, negli ambienti nazisti. Scritto da Ben Hecht, uno dei film più noti del grande Hitchcock, perfettamente in bilico tra suspense e pulsioni mélo. Celebre soprattutto la scena del lunghissimo bacio tra Cary Grant e Ingrid Bergman. Numerose, oltre a questa, le sequenze da antologia, come la memorabile carrellata volante che parte dall’alto, attraversa un salone e va ad inquadrare in primo piano uno dei protagonisti.
(andrea tagliacozzo)

Arco di trionfo

Dal romanzo di Erich Maria Remarque (del quale il regista Lewsis Milestone aveva già portato sullo schermo, nel 1930, il celebre
Niente di nuovo sul fronte occidentale
). Alla vigilia della seconda guerra mondiale, un medico polacco, perseguitato dal nazismo, si rifugia a Parigi dove conosce una ragazza che dissuade da propositi suicidi. I due s’innamorano, ma poco tempo dopo il medico viene catturato dalla polizia. Un doppio fallimento, al botteghino e sullo schermo, per un soggetto che avrebbe meritato un trattamento migliore.
(andrea tagliacozzo)

Il seme della violenza

Eccellente adattamento del regista del romanzo di Evan Hunter sulle dolorose esperienze di un professore nel sistema scolastico newyorkese. Poitier è memorabile nel ruolo di un ragazzo problematico. In questo film viene usata per la prima volta la musica rock (Rock Around the Clock di Bill Haley fa da sottofondo ai titoli di testa). Ne esiste anche una versione colorizzata al computer. Quattro nomination agli Oscar.

Rapsodia

Una ragazza, figlia di un ricco imprenditore, s’iscrive a Berna a una scuola di pianoforte per seguire un giovane violinista, studente al conservatorio della stessa città, del quale è innamorata. Continuamente distratto dalla ragazza, il musicista non rende come potrebbe e rischia di compromettere la carriera. Nemmeno due protagonisti del calibro di Gassman e della Taylor riescono a salvare questo melenso polpettone dal più completo fallimento. (andrea tagliacozzo)

Controspionaggio

In Inghilterra, durante la seconda guerra mondiale, la giovane Carla Van Oven, vedova di un eroe della Resistenza olandese, viene addestrata da Deventer, un ufficiale dei servizi segreti. La donna torna poi in patria per una pericolosa missione. Il fallimento di alcune azioni militari viene attribuito all’operato di un collaborazionista. Deventer sospetta di Carla, ma il traditore è un altro. Il carisma dei due interpreti (per la quarta ed ultima volta assieme sullo schermo) e i paesaggi olandesi sono le uniche cose interessanti del film.
(andrea tagliacozzo)

Giulio Cesare

È la storia degli eventi che nel 44 a.c. portarono alla morte di Giulio Cesare (Calhern). Il grande condottiero muore in senato, sotto i colpi del figlio adottivo Bruto (Mason) e del traditore Cassio (Gielgud). Marco Antonio (un grande Marlon Brando) finge di schierarsi a favore della congiura ma, in un commovente discorso funebre, esorta i romani a ribellarsi contro gli assassini. Premio oscar per la scenografia