L’altro uomo

Dal romanzo
Strangers on a Train
di Patricia Highsmith, adattato per il grande schermo da Raymond Chandler. Guy Haines, giovane campione di tennis, vorrebbe lasciare la moglie e risposarsi, ma la donna non gli concede il divorzio. Uno sconosciuto, incontrato per caso sul treno, si dichiara disposto a eliminare la moglie del tennista se in cambio questi ucciderà il padre dell’uomo. Guy rifiuta indignato la proposta. L’altro, incurante, gli uccide la consorte. Un thriller ad alta tensione che fornisce a Hitchcock l’occasione per sfoggiare alcuni autentici pezzi di bravura. Due, in particolare, le scene da antologia: l’omicidio riflesso nelle lenti di un paio d’occhiali e il finale mozzafiato sulla giostra.
(andrea tagliacozzo)