Witness – Il testimone

Un bambino di otto anni, figlio di una giovane vedova appartenente alla comunità degli Amish, è l’unico testimone di un delitto. Nel corso delle indagini, l’ispettore John Book scopre che dietro all’omicidio si nascondono le losche trame di alcuni alti esponenti della polizia. Un thriller atipico e affascinante in cui Peter Weir si dimostra più interessato alle bucoliche e suggestive atmosfere che avvolgono la comunità Amish piuttosto che alla trama poliziesca vera e propria. Candidato a numerosi Oscar, il film riuscì ad aggiudicarsi solo il premio per la miglior sceneggiatura. (andrea tagliacozzo)

Oltre ogni rischio

Un albergatore di Miami (interpretato da Peter Weller, il poliziotto bionico di
Robocop
) arriva a Santo Domingo per rintracciare una giovane guerrigliera che gli aveva salvato la vita anni prima, quando era un marine. Rimane invece implicato in un intrigo con uno spietato generale e con la moglie di questi (Kelly Mc Gillis), con la quale aveva avuto una relazione tempo prima. Film minore del bravo regista di
China Girl
e
New Rose Hotel
ripudiato dal suo stesso autore in seguito ad ampi tagli e manomissioni da parte della produzione.
(andrea tagliacozzo)

Top Gun

Top Gun

mame cinema TOP GUN - STASERA IN TV IL CULT D'AZIONE scena
Una scena del film

Diretto da Tony Scott, Top Gun (1986) ha come protagonista il tenente e pilota Pete “Maverick” Mitchell (Tom Cruise). Insieme al sottotenente Nick “Goose” Bradshaw (Anthony Edwards), sta pattugliando l’Oceano Indiano su un F-14 della Marina degli Stati Uniti quando intercetta una coppia di MiG-28 sovietici. Con un altro F-14, Maverick e Goose affrontano subito gli aerei sovietici e diventano così l’equipaggio di punta della Marina, al punto da frequentare la prestigiosa scuola Top Gun.

Ha così inizio il nuovo percorso professionale dei due piloti. Maverick incontra anche l’affascinante Charlotte “Charlie” Blackwood (Kelly McGillis), un’astrofisica che fa parte del programma di addestramento della scuola. Quali altre vicende, dunque, coinvolgeranno il tenente Mitchell? Che ne sarà della sua carriera nella Marina? Quali preziose lezioni imparerà nell’ambita scuola?

Curiosità

  • La produzione del film inizia quando i produttori Don Simpson e Jerry Bruckheimer decidono di fare un film traendo spunto da un articolo apparso a maggio del 1983 sulla rivista California Magazine. Il pezzo è infatti dedicato all’addestramento dei piloti da caccia Top Gun che avviene alla Miramar Naval Air Station di San Diego. Il Dipartimento della Difesa statunitense decide di sponsorizzare e finanziare il film.
  • I produttori si sono messi in contatto con Pete Pettigrew, un vero istruttore della scuola, il quale si dimostra disposto ad aiutare i produttori, a condizione che essi siano intenzionati a ritrarre in maniera fedele la vera scuola per piloti della marina.
  • Il personaggio di Charlie è basato su Christine Fox, un’analista civile del Pentagono.
  • La colonna sonora, prodotta dalla Columbia Records nel 1986, viene ricordata come una delle più belle colonne sonore di tutti i tempi, capace di stazionare per diverse settimane alla prima posizione della Billboard. Infatti, il brano Take My Breath Away ha vinto il premio Oscar e il Golden Globe come Miglior canzone.
  • Il film segna la definitiva consacrazione di Tom Cruise come star di Hollywood e attore di fama internazionale.
  • La pellicola è stata un clamoroso successo al botteghino: ha incassato un totale di 353.816.701$.

Accadde in paradiso

Mike perde la vita per salvare alcuni bambini, ma si guadagna un posto in Paradiso dove è accolto dalla zia che spiega i regolamenti del luogo. Qui conosce la giovane e graziosa Annie, della quale s’innamora. Dopo breve tempo i due tornano sulla Terra, ma senza avere alcun ricordo del loro amore. Hanno tempo trent’anni per ritrovarsi. Ingiustamente maltrattato dalla critica, il film è una intelligente rilettura delle commedie ultraterrene tanto in voga nella Hollywood degli anni Quaranta. A uno spunto non proprio originalissimo fa da contraltare uno svolgimento del racconto decisamente atipico, più vicino ai lavori indipendenti realizzati in precedenza dallo stesso Rudolph piuttosto che ai soliti prodotti hollywoodiani. Nei panni maschili dell’angelo custode di Mike si nasconde una irriconoscibile Debra Winger. (andrea tagliacozzo)

Labirinto mortale

La McGillis, che ha appena perso il lavoro dopo essere stata marchiata come sovversiva durante il Maccartismo, si trova invischiata in una strana e segretissima trama spionistica, e poco alla volta convince l’agente federale Daniels di essere su qualcosa di grosso. La ricostruzione d’ambiente della New York negli anni Cinquanta è finemente curata e assicura un buon avvio, poi il film butta via la sua pertinenza (e credibilità) in un finale melodrammatico molto hitchcockiano alla Grand Central Station… lasciando buchi narrativi e domande senza risposta. Una vera delusione da parte dello sceneggiatore — ex lista nera — Walter Bernstein. Patinkin è straordinario nel ruolo del procuratore alla Roy Cohn.