Il fantasma galante

In Scozia, una ragazza americana acquista un antico castello che vorrebbe smantellare e ricostruire, pezzo per pezzo, in patria. L’edificio, però, è abitato da un simpatico spettro che, a malincuore, è costretto a trasferirsi in America assieme al maniero. È il primo film che René Clair, costretto dai nazisti a lasciare la Francia, realizzò in Inghilterra. Delizioso, nonostante l’esilità della trama. Farà ancora meglio in America, dove nel ’44 realizzerà
Avvenne domani
, uno dei suoi capolavori.
(andrea tagliacozzo)

Il fantasma galante

Un americano vanaglorioso acquista un castello scozzese, ignaro del fatto che sia infestato dal fantasma del vivace antenato dell’attuale possessore. Ingegnosa ma blanda commedia scritta da Robert E. Sherwood e girata da Clair in un modo stranamente distaccato, quasi senza primi piani dei protagonista!

Piccole donne

Prima trasposizione sonora (dopo due realizzate all’epoca del muto, datate 1917 e 1918) del romanzo di Louisa May Alcott (ne seguiranno altre due, nel 1949 e nel 1994, non altrettanto riuscite). Le sorelle Jo, Meg, Amy e Beth sono unite da un grande affetto. Quando una delle quattro decide di sposarsi, la più grande, amareggiata, respinge una proposta di matrimonio e si trasferisce a New York. Bella la regia di Cukor, ma a mettersi in evidenza è soprattutto Katharine Hepburn, incontenibile nel ruolo di Jo. Il film vinse l’Oscar per la migliore sceneggiatura non originale. Nel 1933, anche la Hepburn si aggiudicò una statuetta, anche se con un’altra pellicola:
La gloria del mattino
.
(andrea tagliacozzo)

Signora per un giorno

Magnifica favola su una venditrice di mele (Robson) trasformata in una perfetta signora da un malvivente dal cuore tenero (William). Robert Riskin ha adattato il racconto Madame La Gimp di Damon Runyon. Con un sequel: La donna che amo. Rifatto dallo stesso Capra con il titolo Angeli con la pistola (1961). Quattro nomination agli Oscar, tra cui Miglior Film, Regista eSceneggiatura non originale.