Heartbreak Hotel

È il 1972. Un adolescente americano, aspirante chitarrista rock, è in pena per la madre: la donna, divorziata e alcolizzata, è stata per l’ennesima volta maltrattata dal nuovo compagno. Per consolarla, il giovane ha la balzana idea di rapire, al termine di un concerto, il re del rock’n’roll Elvis Presley, da sempre idolo della donna. Il film funziona solo a tratti, ma nel complesso risulta sufficientemente spassoso. Qualche anno più tardi, il giovane regista Chris Columbus otterrà un enorme successo con Mamma ho perso l’aereo . (andrea tagliacozzo)