Infedeltà

Superbo adattamento del romanzo di Sinclair Lewis: un industriale americano di mezza età si ritira e va in Europa, dove insieme alla moglie scopre valori e nuove relazioni. Scritto con intelligenza (da Sidney Howard), girato con gusto e molto ben recitato, con Huston che recupera il ruolo già interpretato a Broadway. Debutto cinematografico per John Payne (accreditato come John Howard Payne) con una piccola parte. Oscar per le scenografie d’interni (Richard Day). Un film hollywoodiano insolitamente maturo, da non perdere.

Ninotchka

Tre agenti sovietici vengono inviati in missione a Parigi, ma la vita mondana della ville lumière li distrae dai loro incarichi. Il governo russo, per riportarli all’ordine, invia sul posto l’affascinante ma severa ispettrice Ninotchka. La donna conosce un viveur francese che la inizia alla bella vita. Una delle migliori commedie di tutti i tempi, interpretata da una coppia d’interpreti in gran forma e una schiera di straordinari caratteristi. Grande merito della sua riuscita va ovviamente attribuito alla raffinata regia di Lubitsch, anche se non va sottovalutata l’importanza di sceneggiatura dai meccanismi perfetti che porta le firme prestigiose di Billy Wilder, Charles Brackett e Walter Reisch.
(andrea tagliacozzo)
.