Yellow Submarine – Il sottomarino giallo

Puro diletto, un fantasmagorico film d’animazione con molto da vedere e da sentire; le canzoni dei Beatles, le freddure e gli scherzi combinati con uno surreale scenario da pop art, con i “Fab Four” che cercano di salvare Pepperlandia dai Biechi Blu. Unico e tonificante. Fra le canzoni figurano Lucy in the Sky with Diamonds, When I’m sixty-four, All You Need Is Love. Una versione alternativa dura 90 minuti e include Hey Bulldog!

Brian di Nazareth

Una divertente parodia della vita di Gesù (anche se il Redentore è solo una figura marginale del film) da parte del gruppo comico inglese dei Monty Python. Brian, anonimo individuo nato nella grotta accanto a quella del Messia, si unisce al Fronte Popolare della Giudea, un’organizzazione terroristica che vuole liberare il regno d’Israele dall’occupazione romana. Irriverente e a dir poco esilarante, anche se la maggior parte dei dialoghi sono difficilmente traducibili (e irrimediabilmente rovinati dal doppiaggio italiano). La sequenza finale, con i condannati che canticchiano allegramente sulla croce, è da antologia.
(andrea tagliacozzo)