Allucinazione perversa

Un reduce del Vietnam, vittima di mostruose allucinazioni, indaga tra i suoi ex commilitoni e scopre che durante la guerra il suo plotone è stato usato come cavia per sperimentare una nuova potentissima droga. Il migliore tra i film di Adrian Lyne, ma anche, paradossalmente, il più sfortunato al botteghino. Incomprensibilmente ignorato dalla critica (almeno negli Usa), nonostante l’originalità del soggetto e alcuni spunti visivi davvero interessanti. Macaulay Culkin, il piccolo interprete di
Mamma ho perso l’aereo
, fa una fugace apparizione nei panni del figlio del protagonista.
(andrea tagliacozzo)

Il principe cerca moglie

Il principe ereditario del regno di Zamunda arriva negli Stati Uniti con il proposito di trovare moglie. Innamoratosi di Lisa, figlia del proprietario di un fast-food, il nobile si fa assumere come sguattero nel locale del padre della ragazza. Il film non raggiunge le vette dei migliori film di Landis, ma è quasi sempre divertente e si lascia guardare con piacere, soprattutto grazie ai guizzi comici del protagonista. Al termine delle riprese del film, Murphy rilasciò dichiarazioni alquanto polemiche sul conto del regista. Quest’ultimo, dal canto suo, promise di non lavorare mai più con il divo. Naturalmente i due si rimangiarono tutto e nel 1994 tornarono a collaborare per il terzo episodio della serie
Beverly Hills Cop
.
(andrea tagliacozzo)