Il pianeta del tesoro

Divertente, anche se poco ispirata (e piuttosto complicata) versione animata Disney dell’Isola del tesoro ambientata nella fantascienza. Jim Hawkins trova la mappa che porta in un pianeta lontano dove i pirati nascondono il riscatto di un re, ma presto scopre che molti sono in caccia di quel tesoro, compreso il suo compagno di bordo John Silver. Nella versione originale è divertente ascoltare Pierce, astrofisico assetatto d’avventura, la Thompson, capitano molto inglese, e Short, robot sbarellato. Una nomination come MIglior Film d’Animazione.

Insonnia d’amore

Una donna che si è appena fidanzata sente in un programma alla radio un vedovo che parla della moglie scomparsa e vuole assolutamente incontrarlo, convinta che lui possa essere l’uomo del suo destino. Dolce commedia romantica, con due protagonisti perfetti, anche se le ripetute allusioni al vecchio strappalacrime Un amore splendido fanno venire il dubbio che l’unico modo per creare storie d’amore vecchia maniera in un film degli anni Novanta sia evocare un prodotto dell’epoca d’oro di Hollywood. Cosceneggiato dalla Ephron, due nomination agli Oscar.