Stevie

Documentario del regista di Hoop Dreams, altrettanto vigoroso. Girato durante un lungo periodo di tempo, è un intenso ritratto di un giovane pieno di guai dell’Illinois rurale del quale James, anni prima, era stato tutore. Ora il ragazzo è in attesa della sentenza per un presunto reato molto più serio di quanto combinava di solito: abuso sessuale della cuginetta di 8 anni. La scena migliore riunisce Stevie con i primi, e più affezionati, dei suoi tanti genitori adottivi (alcuni dei quali abusarono di lui). Questo è davvero un film che lascia con l’interrogativo “e se…?”