S

Signora del blues, La

Versione “black” dei classici cliché biografici in stile hollywoodiano, illuminata dalla superba interpretazione della Ross (al suo debutto come attrice) nella parte di Billie Holiday, leggendaria cantante jazz la cui vita fu rovinata dalla droga. Priva di valore biografico, passabile come soap-opera, con l’eccellente contributo di Pryor nel ruolo di un pianista. Panavision.

Scroll Up