P

Paura e desiderio

Il primo lungometraggio di Kubrick, elusivo e realizzato con un budget minimo, è una allegoria esistenziale contro la guerra, incentrata su quattro soldati (fra cui un novellino Mazursky, al suo esordio) bloccati dietro le linee di un nemico sconosciuto e impegnati in una guerra immaginaria in un paese non identificato. A lungo occultato dallo stesso Kubrick (che firma anche la fotografia, il montaggio e la sceneggiatura insieme al poeta e drammaturgo Howard Sackler), il film contiene alcune immagini sorprendenti e mostra i germi di un talento in erba, ma in generale risulta un’opera studentesca dalle pretese “artistiche”.

Scroll Up