Heimat

No, la durata non è un refuso: il film, indubbiamente ambizioso, è una saga di quasi 16 ore sulla vita in un paesino della provincia tedesca fra il 1919 e il 1982. Le prime ore, in generale, risultano sempre più appassionanti delle ultime. Soffre di qualche lungaggine di troppo e dopo un po’ puzza di soap-opera colta, ma è accurato, comico e a tratti poetico. Le riprese di Gernot Roll sono splendide. Con due sequel.