Hardball

Reeves, giocatore incallito, tocca il fondo e un amico lo tira fuori dai guai, ma a un patto: dovrà allenare una squadra di baseball di ragazzini disadattati a Chicago. Ovviamente, riportando i piccoli bisognosi sulla buona strada, riconquisterà la fiducia in se stesso. Un po’ troppo compiaciuto ma efficace, soprattutto nell’enfasi con cui sottolinea l’importanza di ogni singolo individuo nel sociale. Basato sulle esperienze personali e sul libro di Daniel Coyle.