Gengis Khan il conquistatore

Ridicolo colossal con un cast raffazzonato e una sceneggiatura infantile, liberamente ispirato alla leggenda di un capo mongolo. Uno spettacolo pietoso, se non fosse per una radiosa Dorleanc e un dignitoso Sharif. Panavision.