Full Metal Jacket

Adattamento del romanzo Nato per uccidere di Gustav Hasford, diviso in due sezioni: uno sguardo straziante sull’addestramento dei marines a Parris Island e le esperienze di combattimento in Vietnam. La prima metà è così forte (in parte grazie al vero ex istruttore Ermey) che la seconda soffre al confronto, muovendosi su un terreno più familiare e mantenendo al contempo le emozioni sotto controllo. Eppure è irresistibile, ottimamente recitato e ancor meglio realizzato, certamente in linea con il tema — ricorrente in Kubrick — della disumanizzazione. La musica originale è di Abigail Mead, pseudonimo di Vivian Kubrick, la figlia del regista. Girato in Inghilterra.