Fiera della vanità, La

Produzione all’apparenza gradevole dell’omonimo romanzo di William M. Thackeray, la cui protagonista Becky Sharp, una ragazza di pochi mezzi, non si ferma davanti a nulla pur di arrivare in alto nella scala sociale dell’Inghilterra del XIX secolo. Discreto ma troppo lungo, talvolta e talvolta esagerato. La Witherspoon e le sue qualità recitative sostengono tutta la produzione. Il soggetto era già stato portato sullo schermo in precedenza nel 1923, nel 1932 e nel 1935 (con il titolo Becky Sharp). Super 35.