Carabinieri, I

In un luogo e in un tempo non precisati, a due contadini vengono offerti denaro e la promessa di grandi avventure se avessero accettato di combattere per il re. Loro ci stanno, ma vengono condannati a morte dopo la firma di un trattato di pace. Massacrata dalla critica alla sua uscita, questa fiaba (intenzionalmente) crudele e anacronistica rimane uno dei pochi film onesti sulla follia e sull’immoralità della guerra, rifiutando di rivestire l’argomento di un alone romantico. Scritto da Godard, Jean Gruault e Roberto Rossellini.