Bright Leaves

Un altro saggio su pellicola di McElwee, questa volta impegnato nella ricostruzione delle origini della sua famiglia nel North Carolina. Da una parte c’è l’intrigante scoperta che il suo bisnonno (qui ritratto, per ragioni di fiction, dal Gary Cooper di Le foglie d’oro del 1950) è probabilmente stato un eroe sconosciuto dell’industria del tabacco. Dall’altra, sorge il terribile senso di colpa nel constatare quale danno abbia causato il tabacco al genere umano. Divertente, ironico, profondo ed estremamente originale. C’è anche un cammeo di Patricia Neal, co-protagonista di Le foglie d’oro.