A

Acque di primavera

Nessun disastro, ma una versione cinematografica quasi inevitabilmente ampollosa di un racconto di Ivan TurgenÍv. Il russo Hutton (!), legato alla tedesca Golino (!), perde la testa per una donna sposata (Kinski) che sta trattando per acquistare la sua proprietà. Ben girato (bella la scena del duello), ma il portamento regale di Hutton svanisce ogniqualvolta apre bocca.

Scroll Up