Zaffiro nero

Quando una studentessa di musica viene assassinata, si scopre che si faceva passare per bianca. Considerato audace all’epoca, è ancora coinvolgente oggi, sia come opera d’intrattenimento che come critica sociale. Buona la prova degli attori. Soggetto e sceneggiatura di Janet Green (con dialoghi supplementari di Lukas Heller).