Villaggio dei dannati

Una strana foschia avvolge un’idilliaca cittadina di costiera, provocando in dieci donne il parto di bambini che si rivelano essere demoni in grado di controllare le menti. Naturalmente il remake di Carpenter dell’omonimo film del 1960 è più esplicito e violento, con l’aggiunta di nuovi personaggi che appaiono fuori luogo (la Alley ne è un esempio), ma le premesse sono ancora in grado di attrarre l’attenzione.