Vi presento Joe Black

La morte viene a reclamare un industriale miliardario (Hopkins), e decide di prendere fattezze umane (Pitt), che compare come un misterioso straniero dai modi fanciulleschi e con una passione per il burro d’arachidi. Questa originale riscrittura di La morte in vacanza aggiunge sottotrame che fanno andare avanti il film per giorni, verso una conclusione assurda e insoddisfacente. Hopkins è meraviglioso, ma il personaggio della Morte semplicemente non ha alcun senso. Una produzione scenografica sontuosa.