Verso il paradiso

Dovizioso e folkloristico ritratto di tre generazioni di italiane appartenenti alla “working class” di New York: l’anziana immigrata Malina, la cui vita è governata da storie di vecchi saggi; sua nuora (Ullmann), una cameriera vinta dal figlio della Malina (D’Onofrio) in una partita di pinnacolo; e la figlia (Taylor) di questi ultimi, ossessionata dalla religione. Come nella sua prima pellicola, True Love, la Savoca (che ha anche scritto la sceneggiatura con il marito Richard Guay, ispirandosi al romanzo di Francine Prose) dipinge gli italiani a New York con un’accuratezza sconcertante. Jonathan Demme è il produttore esecutivo.