Ultimi bagliori di un crepuscolo

Instabile ufficiale dell’aeronautica americana si impadronisce di un impianto missilistico e minaccia di dare inizio alla terza guerra mondiale se il governo statunitense non chiarirà la sua passata politica nei confronti del Vietnam. Buono, anche se troppo lungo. Tratto dal romanzo Viper Three di Walter Wager.

Memore della fantapolitica degli anni Sessanta, Aldrich confeziona un dramma un po’ tardivo sull’etica del potere: non possiede l’efficacia dei suoi modelli (Frankheimer) ma ha piglio asciutto e giusto sdegno, aiutato da un cast stellare. Impennata per il magnifico finale tragico.