Ultima volta che mi sono suicidato, L’

Storia caustica ma piena di cliché su Neal Cassady, icona della “Beat Generation”, liberamente tratta da una lettera scritta dallo stesso Cassady a Jack Kerouac. I personaggi, indisponenti e ansiosi, non sono certo agevolati dalle riprese nervose e dalle luci violente.