Bozambo

In Nigeria, alcuni avventurieri spargono la notizia della morte dell’ispettore della polizia coloniale. Un capo tribù ne approfitta per vendicarsi degli occupanti inglesi, contrastato solo da un altro coraggioso capo. Film d’avventura di vecchio stampo, irrimediabilmente datato ma ancora divertente. Il personaggio del commissario coloniale Sanders, tratto da alcuni racconti di Edgar Wallace, tornerà in altri due film degli anni Sessanta:
La costa dei barbari
e
Tamburi sul grande fiume
.
(andrea tagliacozzo)

Il libro della giungla

Dal noto romanzo di Rudyard Kipling. Il piccolo Mowgli cresce nella foresta allevato da un branco di lupi. Odiato da una ferocissima tigre, il ragazzo ha una fedele amica in una splendida pantera nera che, assieme agli altri animali della giungla, lo protegge da ogni pericolo. Primo lavoro americano del regista ungherese Zoltan Korda che riesce nella non facile impresa di rendere sullo schermo l’atmosfera fiabesca del libro. Per quanto oggi datato, il film conserva ancora intatto gran parte del suo fascino.
(andrea tagliacozzo)

Passione selvaggia

Un cacciatore bianco guida una coppia sposata di ricchi americani in un safari in Africa. Lei, che s’innamora del cacciatore, vorrebbe sbarazzarsi del marito. Ad ogni costo. Ottima riduzione del celebre romanzo di Ernest Hemingway «Vita felice di Francis Macomber». Eccellenti anche gli interpreti, specialmente Preston e la Bennett. Secondo alcuni, uno dei migliori adattamenti cinematografici mai realizzati dai libri dello scrittore americano.
(andrea tagliacozzo)

Il principe Azim

Le peripezie di Sabù, giovane principe ereditario indiano, costretto alla fuga da uno zio usurpatore attraverso l’India del XIX secolo. Qualche tempo dopo, il giovane ritornerà per lottare a fianco degli inglesi, amici del padre morto. Prevedibile ma divertente film avventuroso, girato in uno sfarzoso Technicolor.
(andrea tagliacozzo)